banner scelto 2002 2012

Chateau-de-Melleray
Chateau de Melleray

église Saint-Denis
Chiesa Saint Denis

amboise
Amboise

 

Cronistoria

Armi preistoriche sono state ritrovate nel territorio di Saint-Denis-en-Val, testimonianza dell’occupazione o del passaggio di antiche popolazioni come pure parecchie ville gallo-romane. Una di queste ville ha dato origine al paese che si chiamerà DIONYSUS AD BRUERAS: Saint- Denis- les -Bruyères (le brughiere).
Molto presto le sue fertili terre sono state valorizzate sotto l’impulso dei monaci dell’abbazia di Micy. Fin dal Medioevo è coltivata la vigna ottenendo vini pregiati: Auvernat, Gris-Meunier. Questa coltura fu la principale ricchezza di St. Denis en Val fino all’inizio del secolo xx°, poi lentamente scomparve a beneficio delle colture orticole e vivaistiche. Al Bouchet c’era un porto vivace e animato. Fu in questo luogo che il 7 maggio 1429 attraccò Giovanna d’Arco prima di attaccare gli inglesi per liberare Orléans. La chiesa, ricostruita a più riprese e ampliata nel secolo scorso, presenta ancora un portale preromanico (XI° secolo) e interessanti vestigia del XVII° secolo. Un quadro, “Il giudizio di Cristo”, è classificato tra i monumenti storici. Il Château de l’Isle (castello dell’isola), costruito agli inizi del XVI° secolo, fu testimone delle guerre di religione. Fu devastato dalla piena della Loira nel  settembre 1866.




   

newsphoneenvelopedigital cameracalendarpie chartheart